Dance Social Network: dalla rete un musical interattivo!

Il Centro Danzaricerca di Agnese Riccitelli in collaborazione con Creativi Digitali ieri sera, alle 21,15, ha acceso le luci sulla prima delle due serate del grande e magnifico spettacolo Dance Social Network. Uno spettacolo ispirato alla rete, con la partecipazione di danzatori, attori, blogger, protagonisti televisivi e tecnici multimediali…

Premessa.

Ho iniziato la giornata malissimo, con la pressione sotto i piedi che, verso mezzogiorno, mi ha  messa in ginocchio. Sono arrivata alle prove pomeridiane completamente a terra, spesso vedevo le stelle, malgrado mi fossi imbottita di caffeina, guaranà, effortil… tutto molto esplosivo ma senza efficacia.

A differenza delle altre giornate faccio fatica a seguire anche mia figlia ma, mai come oggi, mi rendo conto di quello che le mamme, le mamme volontarie del Centro Danzaricerca, stanno facendo: una dozzina di persone fra mamme e papà (abbiamo fra loro parrucchiere, farmaciste, donne in carriera e via dicendo…) che per 4 giorni si sono votate allo spettacolo (senza alcun compenso, prendendo ferie dal loro lavoro e nella certezza che non avrebbero visto lo spettacolo).

Le mamme assistono tutti i bambini e coordinano i giovani. Agnese è in ottime mani perchè sono come una truppa di soldati, ognuna sa cosa deve fare e dire, sa come muoversi, ha mille occhi, guarda tutto e tutti con attenzione: in questi 4 giorni diventano le mamme di tutti! Ognuna ha la sua squadra (gli allievi sono circa un centinaio) ed hanno imparato a memoria i nomi di tutti i bambini, hanno un gesto d’attenzione per chiunque, sono sempre gentili, si prendono cura dei figli di tutti come se fossero i loro. Non si lamentano, sono sorridenti, hanno sempre una parola comprensiva verso i bimbi e li fanno pazientare dai “cameroni” dove vengono cambiati e pettinati, alle anguste quinte, dove riescono a farli stare silenziosi anche per ore!

Ci tenevo tanto a parlarne, di queste mamme intendo. Come ci tengo a parlare di Adelina, la signora che segue l’approvvigionamento di tutti noi, ci coccola con un caffè al momento giusto, ci porta i panini e ci assiste. Adelina tiene in ordine il palazzetto, lo tiene pulito per noi ma, soprattutto, per tutti i bambini facendoci stare tranquilli sull’igiene di un posto così grande e così tanto frequentato. Adelina è una bella e dolce signora sui 60, che ha “adottato Agnese” da quando lei ha perso i suoi genitori. Adelina è anche quella che non si dimentica di far preparare per la “ticer” il mazzo di fiori da farle consegnare direttamente sul palco. Adelina è dolce e discreta e la sua grandezza d’animo è palese in ogni cosa che fa, anche quando con la massima serietà ma sempre sorridendo, sale sul palco a ripulire le piume …

Queste persone, le persone “invisibili” di uno spettacolo, sono ovviamente solo alcune di quelle che aiutano a far sì che qualcosa di bello diventi meraviglioso!

Ieri sera la prima.

Siamo pronti. Si abbassano le luci, @sTen annuncia lo spettacolo fuori campo. Inizia il primo tempo. Bello, bellissimo… Il saggio è ottimo, non tedia, e fila via che è una meraviglia. Applausi a scroscio per tutti gli allievi, dietro di noi, sulla piccionaia, tantissimi giovani che si inteneriscono alla vista di Franceschina che, da sola, entra in mezzo al palco per chiamare tutte le piccole: la danza delle ore una vera chicca! Tanti complimenti e fischi di approvazione, non me lo sarei davvero aspettato!

Ho guardato tutto lo spettacolo in un doppio modo, da mamma e amica e da professionista. Mi sono commossa, ancora e ancora, nel vedere mia figlia Sara sul palco, nel vedere il passo a due di Agnese e Alessandro. Ho riso come una pazza ma sempre apprezzandone la spettacolare eleganza e bravura, nella chicca che Paolo e Alessandro ci hanno regalato. Mi sono fatta coinvolgere in tutto, applaudendo dalla mia postazione.

L’intervallo per passare al musical.

Mi sento meglio. Vado a salutare mamma, papà e la nonna Nini che Agnese ha sistemato in seconda fila, proprio dietro le celebrità di Cologno Monzese e li sento felici: “tutto bello, tutto meraviglioso” – “la musica è un po’ altina…” dice papà ma intanto sorride e sento che è davvero felice d’essere lì. Stringo mani, socializzo, il palazzetto di via Volta è full, davvero pazzesco! Sento che la mia pressione si è completamente ristabilita ed è entrata in circolo l’adrenalina.

Inizia Dance Social Network

Ritorno al mio posto. Sono tesa ma non agitata. Pronta. Concentratissima per fare la mia parte in regia ehhhh… silenzio in sala: la voce di Oreste Castagna parte. Un attimo di panico, il numero degli sms smette di funzionare: guardo smarrita Daniele che prende in mano la situazione e, a spettacolo più che avviato, riavvia la macchina e ripristina il sistema.

Sono pronta. Ora andrà tutto bene, guardo Lele che è concentratissimo e da gli ordini nell’intercom a Federico. Guardo Agnese e la vedo sorridente e felice… guardo le ombre dei profili degli altri tecnici (Sebastiano alla consolle audio, Antonio e Omar alle luci), guardo i cameraman, cerco con lo sguardo Giuliano (il nostro operatore per le riprese sotto palco) e Marco (il fotografo ufficiale) è tutto perfetto!

Tutto fruisce meravigliosamente. Dai video, alle chat, a tutti i supporti multimediali. Nessun intoppo anche quando arrivano centinaia di sms e mi imballano la memoria.

Lo spettacolo è davvero un grandissimo successo, la gente è coinvolta e partecipe e tutto si conclude fra il fragore degli applausi di tutti, i ringraziamenti di Agnese sul palco che danza e grida come una macchina, ed alla fine arriva di corsa verso di noi, citandoci a gran voce, portandomi un mazzo di fiori meraviglioso. Sono basita. Abbiamo provato e riprovato tutto lo spettacolo, saluti e ringraziamenti compresi, decine e decine di volte ma, naturalmente, Agnese ha saputo distinguersi con una sorpresa correndo da noi e chiamandoci sul palco, mentre concludeva con Oreste Castagna, dandoci un enfasi che non mi sarei aspettata.

Bello. Tutto bellissimo.

Lo spettacolo, avere lì mamma e papà e la mamma di Daniele (la dolce nonna Nini), bello ritrovare tante facce note, bello stringere le mani a Cocciro, l’assessore alla Cultura di Cologno, bello commuoversi ogni volta che mia figlia saltellava in giro sul palco, a volte un po’ scoordinata ma così bella da sembrare una bomboniera di tulle… bello vedere Alessandro e Greta così ben lanciati e sincronizzati con me… bello tutto, davvero, e stasera si ripete.

Bello anche il dopo. Ritrovarsi con tutti, stringere le mani, abbracciarsi felici. Vedere finalmente il nostro amico sTen contento di sè stesso e davvero orgoglioso, guardare gli occhi di Alessandra (@La_margot_) entusiasti come quelli di una bambina ed ascoltarla mentre ci raccontava d’aver documentato tutto in diretta su twitter. Grande, grandissima Ale. Ed è proprio con le sue immagini che per oggi chiudo… alle 16 ci aspettano le altre prove di oggi, perchè stasera lo spettacolo sarà diverso… ma questo è un altro post!

Stay tuned! Cri

per ora mi tocca metterle così, finchè non sistemo il plugin della fotogallery…

Share on Pinterest
Condividi via mail!










Inviare

2 Comments

  1. sTen ha detto:

    Che bello leggere lo spettacolo dai tuoi occhi.. dagli occhi di mamma prima, di amica e professionista poi .. mi hai fatto piangere, tutte le lacrime che ho tenuto su ieri sera me le hai fatte uscire tu ora .. sarà per questo che ti voglio bene da morire?? a stasera !!

  2. agnese ha detto:

    sono qui a scuola, a sistemare due camion di roba…leggo solo ora il tuo meraviglioso”commento” ad una giornata che racchiude un mondo di emozioni… Adelina mi telefona perchè vuole sapere cosa hai scritto su di lei!! io piango di felicita’ ancora adesso…. è vero…uno staff del Centro danzaricerca enorme ( le mamme erano 20, con una capo-mamma ed un supervisor sopra a tutte!) e poi c’erano i papà della security perchè quando le bimbe sono li’ …sono nelle ” mie mani” in tutti i sensi..ed è vero…”igienizziamo” il palazzeto…… la magia di quest’anno è diversa dagli altri anni, vi siete aggiunti tu e daniele e sten, c’è stato il ritorno di alessandro…la sorpresa del passo a due con paolino, il nostro passo a due…. lo so, sto scrivendo a ruota libera sgrammaticata e sensza senso…l’unico senso di tutto questo è che mi sono sentita amata, coccolata,tutelata e stretta forte e mi sono portata dietro tutti voi in questa pazzia e poi voi mi avete superato…vi lovvo tuttiiiiiiiiiiiii

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi