Pizzoccheri Valtellinesi: la ricetta in un’infografica tutorial

vacanze estive 2016: noi tre in un selfie davanti alla cascata delle marmore
Vacanze estive 2016: al via l’ultimo giorno abruzzese, domani si parte
27 agosto 2016
Show all

Pizzoccheri Valtellinesi: la ricetta in un’infografica tutorial

pizzoccheri-valtellinesi-ricetta

Rientrati da pochissimo dalla Valtellina, abbiamo ancora il sapore dei meravigliosi Pizzoccheri Valtellinesi che, realizzati dagli autoctoni, sono davvero speciali.

Poiché questa vacanza ci è piaciuta molto, e ce la portiamo ancora nel cuore e nei pensieri, abbiamo deciso che sabato, in occasione di una cena fra amici, realizzeremo i pizzoccheri fatti in casa e faremo un menù con soli prodotti valtellinesi…

Ora, per non dimenticarmi nulla, e poiché sarà la prima volta che mi cimenterò in questo progetto culinario, ho deciso di “segnarmi” la ricetta di Giallo Zafferano, seppure, a mio avviso (e dopo essermi confrontata molti anni fa con un valtellinese puro da generazioni, di Sondrio) le qualità dei formaggi valtellinesi potrebbero essere miscelate fra Casera e Bitto… personalmente trovo che limitarsi al sapore del casera mischiato al parmigiano sia un po’ riduttivo, ma ovviamente dipende sempre dal vostro gusto personale.

Pertanto sabato, quando preparerò i “miei” pizzoccheri valtellinesi, aggiungerò qualcosa di più…

Comincio col dire che i pizzoccheri valtellinesi, in realtà, vedono la loro massima appartenenza con Teglio, un paese della bassa Valtellina, ed hanno una storia molto antica. È un piatto tipico, ovviamente, ma è anche un piatto chei ha orgini caratteristiche della “cucina  povera”, con ingredienti semplici e genuini. Gli ingredienti di base, infatti, sono farina bianca e nera, formaggio, burro e qualche verdura… ovviamente il tutto, sapientemente miscelato, da un piatto estremamente saporito ed eccezionalmente calorico. 😉

Logicamente è impensabile da portare quotidianamente sulle nostre tavole ma è possibile concederselo una volta al mese, magari accompagnato da un buon vino Sassella e qualche fetta di slinzega, per un momento tipicamente valtellinese! Per quanto riguarda il dessert di sabato, sarà l’unica eccezione, visto che non sono una patita di dolci valtellinesi preparerò uno strudel di mele, che è tipico del sud Tirolo (però userò le mele renette, rigorosamente acquistate in Valtellina, vale lo stesso no? 😉 )

Ok dai, partiamo.

Di seguito gli ingredienti per realizzare i Pizzoccheri Valtellinesi per 8 persone

  • 500 ml di acqua
  • 200 gr di Farina 00
  • 800 gr di Farina di grano saraceno
  • 4 pizzichi di Sale Fino

Ingredienti per condire i Pizzoccheri Valtellinesi

  • 200 gr di burro
  • 200 gr di Bitto che taglierete a dadini 
  • 200 gr di Casera che taglierete a dadini 
  • 150 gr di Parmigiano o Grana Padano grattuggiato
  • 700 gr di patate
  • 500 di coste (chi le apprezza dovrebbe usare le Verze!)
  • 2 spicchi d’aglio
  • Pepe nero q.b.

La scelta dei formaggi, per quanto riguarda la stagionatura, è soggettiva. Ovviamente più il formaggio è stagionato e più il sapore è intenso. 

Questa la preparazione dei Pizzoccheri Valtellinesi, con l’ausilio delle sequenze fotografiche

(per la condivisione su Pinterest ti suggerisco di utilizzare questa immagine o di condividere direttamente quella presente sulla mia bacheca)

pizzoccheri-valtellinesi-tutorial fotografico

Come vi dicevo sopra, queste indicazioni sono (appunto) indicative, perché io apporterò delle modifiche a questa ricetta (in rete potete sbizzarrirvi a vederne le differenze!)…

Però è molto utile per seguire la sequenza della procedura per realizzare i Pizzoccheri Valtellinesi.

Iniziamo dalla preparazione della pasta, miscelando le due farine e aggiungendo l’acqua. Quando l’impasto sarà compatto, lo avvolgeremo nella pellicola e lo lasceremo riposare per 30 minuti al fresco. Passato il tempo di “riposo” stendiamo la pasta ad uno spessore di circa 2-3 millimetri, che andrà suddivisa in fasce di circa 7 cm. Spolverare bene di farina ogni striscia e sovrapporle tagliandole in bastoncini di circa un centimetro.

Quando i Pizzoccheri Valtellinesi saranno pronti, li lasciamo in un piano infarinato e procediamo con il condimento.

Puliamo le coste, intagliando la parte bianca e facendo dei filetti di circa un centimetro (è più dura e ci mette di più a cucinare) mentre le parti verdi le taglieremo in due/tre pezzi, laviamo bene tutto sotto l’acqua corrente. Puliamo le patate e le tagliamo a cubetti di circa 2 cm. Mettiamo a bollire per circa 5 minuti. Unite i Pizzoccheri ed intanto mettete nel forno caldo la terrina (o teglia) che conterrà il Pizzoccheri per  farla riscaldare, dopo 10 minuti di cottura scolate con una schiumarola e proseguite alternando con il formaggio che avrete preventivamente preparato a dadini ed il formaggio grattuggiato.

Preparate il burro fuso, per esaltare al massimo il sapore dei vostri Pizzoccheri Valtellinesi: sciogliete il burro insieme all’aglio fino a quando non sarà colorito, togliete l’aglio e fate colare il burro fuso sui Pizzoccheri.

Non vi resta che servire i Pizzoccheri Valtellinesi caldi, con una spolverata di pepe macinato fresco!


 Hai già scoperto il mio profilo su Pinterest? Trovi tutto un mondo di creatività ma non solo!

 

Share on Pinterest
Condividi via mail!










Inviare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi