Io sono qui. Scrivo dall’ufficio, dopo aver guardato un po’ di blog che hanno attirato la mia attenzione. Fumo. Mi faccio prendere dalle nevrosi di una tastiera diversa dal solito, alla mia postazione non ho internet.
Mi piace pensare che ci sia un’altra me che ha preso la svolta diversa in un milione di istanti fa e forse solo un momento fa, dopo essere uscita dal bagno delle donne. Ogni secondo della vita offre l’occasione di cambiare di qualcosa e mentre lo sto pensando forse é già successo.

Ricordo che da bambina facevo spesso elucubrazioni di questo genere. In realtà mi ritrovavo a vivere parlando, pensando e guardandomi intorno, convinta d’essere in un’altra vita, con altra gente ma tanto simile a quella di ogni giorno. Non ero infelice di ciò che ero, o forse lo ero ed ora sto mentendo… Vivere in un mondo parallelo mi aiutava a vivere ma forse quel mondo c’era e c’é ancora.

Share on Pinterest
There are no images.
Condividi via mail!










Inviare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi