Ieri è iniziata ufficialmente la primavera.

Sui social l’ho salutata prima con il link di un articolo di Focus che spiegava perché quest’anno la primavera inizia il 20, quindi con un giorno di anticipo, e poi  con una foto scattata sulla strada per andare in Valsassina di un cespuglio di forsithya in fiore…

forsizie-instagram

In realtà mi sarebbe piaciuto parlarne direttamente ieri, perché è da qualche giorno che sento la primavera tutt’intorno, ma ho investito molto tempo per realizzare la testata della mia pagina di Facebook MyTangle che, improvvisamente, ho perso perché questo vecchio portatile della DELL (che ho soprannominato pinkie, data la cover rosa) mi ha tradito e si è spento di colpo cancellando tutto quello che avevo fatto. Così presa da un moto di nervi ho deciso che sarebbe stata una domenica diversa, ed una gita ci avrebbe fatto veramente bene…

Meglio, perché invece di soffermarmi sul mondo multimediale e guardare il sole da “dentro” ho potuto sentire il sole sulla pelle e beneficiare della compagnia dei miei due amori…

mia figlia e mio marito

Abbiamo deciso, infatti, di andare a mangiare al Rifugio Soldanella ai Pian dei Resinelli, in Valsassina, a quasi 1.300 mt di altezza… un’idea fantastica perché da lì, malgrado sia ancora tutto brullo, il panorama è davvero mozzafiato… 

piandeiresinellivista

Dopo pranzo ci siamo rilassati nel solarium del rifugio e poi siamo ritornati sui nostri passi convinti di andare ad una mostra di Lego nei pressi di Cantù. Purtroppo sia io sia Lele abbiamo letto male e la località si trovava da tutt’altra parte.

Così dopo aver fatto i 50 chilometri per raggiungere Cantù abbiamo deciso di tornare nuovamente verso il lago di Lecco e, dopo una capatina ad un divertente mercatino delle pulci, nel quale Sara ha fatto incetta di libri per ragazzi!, ci siamo diretti a Colico (in realtà avevamo puntato Bormio ma, ormai, a quell’ora non si poteva proprio…).

Giunti a Colico ci siamo fatti una passeggiata sul lungolago e ci siamo goduti la chiusura della serata con un aperitivo in piazza centrale con l’aria frizzantina che ci riempiva i polmoni…

Siamo rientrati alle 9 di sera. Una giornata intensa… fatta di tante cose, di tanto amore fra di noi e sorrisi, e abbracci… 

Sono una donna fortunata.

 

Share on Pinterest
Condividi via mail!










Inviare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi